Username: Password:  
Non sono ancora iscritto, vorrei registrarmi
PDFStampaE-mail
articolo letto 5165 volte

Volontariato d’impresa. L’impegno dei dipendenti per SOS Villaggi dei Bambini

06 Lug 2020

- Il volontariato d’impresa è un’idea molto semplice, presa in prestito dai paesi anglosassoni, che punta sulle risorse umane come fattore chiave di coinvolgimento aziendale a favore di organizzazioni senza scopo di lucro. I dipendenti di un'azienda hanno l’opportunità di offrire volontariamente un supporto in diversi modi: finanziariamente, come singolo o promuovendo un’iniziativa di raccolta fondi a favore di un’organizzazione non profit; creando un network a sostegno della causa specifica legata alla no-profit di riferimento oppure offrendo le proprie competenze o il proprio tempo a titolo gratuito.

Il principio alla base del volontariato aziendale è quello di trasformare la partecipazione dei dipendenti in un valore aggiunto per il lavoratore e l’organizzazione.

SOS Villaggi dei Bambini, impegnata in Italia da 50 anni nell’accoglienza e nel rafforzamento familiare attraverso i 7 Villaggi SOS a Trento, Ostuni, Vicenza, Morosolo, Saronno, Roma e Mantova, ha sviluppato nel tempo diverse iniziative di volontariato d’impresa. Iniziative che, grazie alla disponibilità e alla collaborazione delle aziende partner, hanno visto i dipendenti alle prese con diverse attività all’interno dei Villaggi SOS, spesso dedicate al progetto specifico sostenuto dall’azienda (link).
Le necessità e i bisogni all’interno dei Villaggi SOS sono molti e diversi tra loro e per questo motivo le forme di partecipazione dei dipendenti vanno dall’acquisto di materiali, alla donazione in denaro del corrispettivo di una giornata di lavoro o del ticket restaurant. Possono tradursi nel contributo manuale a lavori di ristrutturazione e giardinaggio, nella raccolta fondi attraverso tornei, aste ed eventi aziendali e nell’adozione a distanza di un Villaggio SOS.

SOS Villaggi dei Bambini crede molto nel volontariato https://pornmobile.onlineaziendale e proprio per questo ha elaborato, a tutela dei diritti dei bambini, un codice di condotta per i dipendenti che si recano nei Villaggi SOS.
Nel corso del 2011 sono stati un centinaio i lavoratori che hanno deciso di partecipare a questa forma di volontariato e il riscontro, sia da parte dei bambini e ragazzi accolti nei Villaggi SOS sia da parte del’azienda, è stato sempre molto positivo.

Da tempo sostenitore delle attività di SOS Villaggi dei Bambini in Italia, Morgan Stanley, gruppo leader di servizi finanziari a livello mondiale, ha partecipato attraverso i suoi dipendenti anche a diverse iniziative di volontariato d’impresa.
Nell’ambito del programma aziendale “U R a special child 4 US”, i dipendenti Morgan Stanley hanno dedicato una giornata di volontariato al Villaggio SOS di Saronno, e una gita al Parco Natura Viva di Bussolengo, ai bambini e ragazzi del Villaggio SOS di Mantova. A Saronno hanno realizzato “Piazza Morgan”, che consisteva prima nella creazione di una sorta di percorso stradale all’interno del Villaggio SOS, poi nella partecipazione a un quiz per ottenere la speciale Patente SOS/Morgan Stanley. Queste iniziative hanno fatto seguito alla periodica merenda natalizia che Morgan Stanley organizza ogni anno nella sede milanese. Occasione in cui oltre a una piccola raccolta fondi, i dipendenti partecipano alla festa con i loro bambini che portano un dono a Babbo Natale, dandogli l’incarico di consegnarlo ai bambini accolti nel Villaggio SOS di Saronno.

Di Ylenia Danini
Ufficio Stampa Moët & Chandon (Weber Shandwick) di Moët Hennessy Italia spa (Gruppo LVMH)
Non ci sono ancora commenti
Effettua il login o registrati per poter pubblicare i tuoi commenti in tempo reale.
busy