Non sono ancora iscritto, vorrei registrarmi
articolo letto 4191 volte

Una nuova collana di testi all'avanguardia

06 Lug 2020

- Questa volta parliamo di noi. Anzi, del nostro lavoro. Grazie all'incontro di Federica Savini, una giovane e intraprendente imprenditrice, e un gruppo di studiosi nasce una nuova collana editoriale dedicata all'amministrazione e alla comunicazione. Due concetti complementari che, con altre parole, chiamiamo innovazione e cambiamento.

Volumi agili e di facile consultazione. Capaci di rappresentare innanzi tutto una forma costante di aggiornamento, così come richiedono le discipline che agiscono nel reale. Mi potranno capire meglio di chiunque gli studenti universitari ai quali, a volte, si chiede di prepararsi su testi scritti dieci e più anni fa. Un tempo lunghissimo per questa disciplina che muta sotto i nostri occhi.
In questi anni è apparso sempre più evidente che comunicare la pubblica amministrazione presuppone anche saper trasformare la comunicazione pubblica in una moderna disciplina e non in uno stanco e ripetitivo rituale.
Deve essere chiaro a tutti, e soprattutto a chi studia e pratica la cosa pubblica, che non si può innovare se non si è capaci di comunicare e che comunicare non significa dover convincere nessuno ma stabilire una nuova relazione tra le amministrazioni e i cittadini.
Anche per questo motivo la nuova collana non intendedaughter daddy sex video essere la sintesi di progetti ed esperienze interessanti ma impraticabili, perché pensati e realizzati in altri sistemi e con altre regole. Si tratta, al contrario, di volumi che rappresentano un vero e proprio aggiornamento della nuova disciplina che chiamiamo comunicazione pubblica, la quale rischia di crescere in maniera approssimata e scorretta come spesso capita alle cose nuove che finiscono preda di improvvisati cultori di settori che neppure conoscono.
Non si tratta più di dividerci tra cantori di esperienze altrui che non diverranno mai le nostre e che saranno saranno destinate ad essere nuovi capitoli del grande libro delle case history.
Siamo certi che verrà accolto con favore il nostro tentativo di dare un'aggiornata e completa dimensione alla comunicazione pubblica. Un settore in costante evoluzione che non vogliamo mantenere nell'attuale stato confusionale ma di cui intendiamo precisare limiti e competenze anche per favorire l'affermazione di una nuova leva di professionisti pubblici. E il gruppo di studiosi che accompagna questa impresa rappresenta una parte importante di coloro che, in prima fila, affrontano queste tematiche complesse.
Vogliamo segnalare questa novità agli amici che ci leggono da anni, certi che questa collana rappresenterà un successo in questa stagione dove finalmente la qualità torna a essere un valore importante per tutti.
Da oggi quindi troverete il primo volume della collana nelle migliori librerie italiane. Questo e gli altri che seguiranno segneranno una sorta di “via italiana” alla comunicazione pubblica. Un percorso chiaro e riconoscibile nel quale la qualità dei temi e delle scelte rappresenterà valori importanti per coloro che ritengono le nostre amministrazioni capaci di diventare elementi propulsivi e strategici per il Paese.
Non conosciamo altro modo per ripensare un apparato burocratico che da sempre parla di cambiare ma che non cambia mai.
Cambiare è ormai una necessità irrinunciabile, soprattutto per un sistema che negli anni ha prodotto migliaia di norme, senza snellire o modificare la propria realtà. Senza cambiamento non esiste né il futuro, né un'amministrazione di professionisti destinata ad essere un elemento di novità e non l'eterna riproduzione di processi inutilmente complessi.

Non ci sono ancora commenti
Effettua il login o registrati per poter pubblicare i tuoi commenti in tempo reale.
busy