INFORMAZIONI


Arturo Dell'Acqua Bellavitis

Politecnico di Milano - Dipartimento di Design
Università
Ruolo: Preside della Scuola del Design del Politecnico di Milano
Area: Top Management
Fondazione la Triennale di Milano
Fondazioni
Ruolo: Presidente Fondazione Museo del Design
Area: Top Management

Vuoi entrare in relazione con Arturo Dell'Acqua Bellavitis, conoscerne meglio le attività e il profilo professionale?

Arturo Dell'Acqua Bellavitis

Chi è: Arturo Dell'Acqua Bellavitis, è Presidente della Fondazione Museo del Design presso la Triennale di Milano e professore ordinario di Disegno Industriale presso la Scuola del Design del Politecnico di Milano ove ricopre il ruolo di Preside. E' stato per due mandati vicepresidente della Fondazione Triennale di Milano e Direttore del dipartimento Indaco (Industrial Design, Arte, Comunicazione e Moda) del Politecnico di Milano. Ha diretto anche il Master in Design Management, quello in Interior Design ed in Furniture Design e due edizioni di quello in Fashion Design, Texile & Trends. Ha coordinato i corsi di Disegno Industriale del Politecnico di Milano nella sede di Como (Indirizzo Tessile per la Moda e l'Arredo; Indirizzo Legno/Arredo; Indirizzo di Comunicazione Visiva) ed attualmente è Coordinatore del corso di laurea in Fashion Design presso il campus milanese. Ha diretto numerosi master come: Master in Manager d'interni del punto vendita, di Exhibition Design e di Hotel and Contract Design, New Techstyle Design, Interior Retail Management. E' esperto della Commissione Culturale della Comunità Europea per l'organizzazione della rete universitaria europea per i problemi di Design ed ha contribuito alla nascita del corso di laurea in Disegno Industriale presso il Politecnico di Milano e del Dottorato di Ricerca in Architettura degli Interni. Ha diretto programmi di scambio inter-universitario nella disciplina del disegno industriale e di interni tra facoltà di architettura e di disegno industriale in Europa, America latina e America settentrionale. Ha tenuto corsi alla Royal Academy di Copenhagen, alla De Montfort University di Leicester e alla Facoltà di Architettura di Aarhus e Workshops nelle Università di Helsinki, Orleans, Oslo, Barcellona, Montreal, San Paolo, Buenos Aires, Atene, Rotterdam, Delft, Amsterdam, Shanghai, Pechino, Rmt Melbourne, al Museum Victoria Melbourne e seminari sul tema della luce negli interni a Rio de Janeiro, San Paolo e Barcellona. Dal 1980 svolge attività pubblicistica ed editoriale con numerose collaborazioni a riviste di architettura, arredamento degli interni e design. Conduce ricerche nel settore dei servizi pubblici e della loro riqualificazione per il Ministero dell'Università e della Ricerca Scientifica e Tecnologica. Fa parte in qualità di esperto del Tavolo del Design Istituito dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali e partecipa a commissioni del MAE (Ministero Affari Esteri). E' fondatore del Centro di Ricerche "Hotel and Contract Design" istituito nell'anno accademico 1999-00 presso il Politecnico di Milano per promuovere ricerche sulla progettazione di oggetti e spazi per l'universo turistico e per costituire un archivio delle ricerche e analisi svolte in Europa su tali temi. E' docente di Strategie del Design e del Laboratorio di Tecnologia e Sperimentazione Prototipi , nel Corso di Laurea di Design della Moda. E' stato uno di promotori della presenza del Fashion Institute of Technology di New York presso il polo di Milano Bovisa. E' presidente e responsabile Scientifico del Consorzio Interuniversitario Milano Fashion Institute fra Politecnico di Milano, Bocconi ed Università Cattolica per l'alta formazione nel settore della moda. E' presidente del Consorzio Ar&Dent (arte design e Nuove tecnologie) fra l'accademia di Brera ed il Politecnico di Milano. Ha partecipato a conferenze sul design in numerosi musei e Centri italiani di cultura all'estero, in sintonia con la presentazioni di mostre itineranti della Triennale o dell'ADI. Fa parte del Comitato per le attività formative di Città della Moda. E' autore di saggi e memorie per convegni e seminari ed ha, fra l'altro, pubblicato "Storia e cultura dell'arredo per un controllo dell'habitat", "Spazio e oggetto" per i tipi della Cusl e "Ipotesi tardocontemporanee. Spazi tra agonia e mutazione" per la Franco Angeli Editore. Ha svolto attività di progettazione con un proprio studio professionale in Milano occupandosi prevalentemente di riqualificazione e ristrutturazione di interni pubblici e privati e progettazione di spazi e strutture di servizio.